Tour Argentina
Condividi su:

Partenze date fisse - guide condivise in italiano/spagnolo/inglese
Partenze giornaliere - guide private in italiano

  • città

    Buenos Aires – P.to Madryn - Peninsula Valdes – Ushuaia – Calafate – Perito Moreno - Iguazù

    Località: BUENOS AIRES / PUERTO MADRYN / PENISOLA VALDES / USHUAIA / EL CALAFATE / PERITO MORENO / IGUAZÙ / BUENOS AIRES
  • itinerario

    1° Giorno Buenos Aires: Arrivo all’aeroporto Internazionale Ezeiza (Buenos Aires), accoglienza e trasferimento presso l’Hotel prescelto. Nel pomeriggio, visita della città attraverso i suoi luoghi più significativi tra cui le zone di San Telmo, la Boca, Recoleta e Palermo. (Durata: c.a. 4 ore). Cena libera e pernottamento.

    2° Giorno Buenos Aires/Trelew/P.to Madryn: (colazione) Di buon mattino trasferimento in aeroporto, assistenza ed imbarco sul volo diretto a Trelew. All’arrivo accoglienza e partenza per un’indimenticabile escursione alla famosa “pinguinera” di Punta Tombo, dove sarà possibile ammirare (da Settembre ad Aprile) l’impressionante colonia di Pinguini di Magellano che la popolano. Dopo la visita, trasferimento in Hotel a Puerto Madryn. Sistemazione in Hotel, cena libera e pernottamento.
    La giornata di visita avrà una durata di 11 ore circa e prevede un trasferimento di oltre 400 km, di cui 320 su strada asfaltata e 80 km su sterrato.

    3° Giorno Peninsula Valdes: (colazione) Intera giornata dedicata alla visita della Penisola di Valdes, una riserva naturalistica popolata da diverse specie di uccelli, leoni ed elefanti marini. Possibilità di effettuare la navigazione per l’avvistamento delle balene (escursione facoltativa). Rientro in Hotel, cena libera e pernottamento.
    La giornata di visita avrà una durata di 11 ore circa e prevede un trasferimento di oltre 400 km, di cui 200 su strada asfaltata e 200 km su sterrato. Le balene attraversano le acque della Penisola da luglio a inizio dicembre.

    4° Giorno Puerto Madryn/Trelew/Ushuaia (colazione) Mattinata libera e nel primo pomeriggio trasferimento a Trelew per imbarco sul volo diretto ad Ushuaia. All’arrivo accoglienza e trasferimento presso l’Hotel prescelto, sistemazione, cena libera e pernottamento.

    5° Giorno Ushuaia (colazione) si parte per una visita di mezza giornata al Parco Nazionale Terra del Fuoco, in cui si potrà apprezzare il paesaggio ed il caratteristico bosco australe della regione andino-patagonica. L’escursione si snoda attraverso la Bahia Ensenada, la Isla Redonda ed il Lago Roca. (Partenza: ore 09:00; durata escursione: 4 ore; percorso di 50 km circa). Pomeriggio dedicato al relax o per eventuali attività di interesse personale ed escursioni facoltative. Cena libera e pernottamento.

    6° Giorno Ushuaia/Calafate (colazione) Mattinata libera e nel primo pomeriggio trasferimento in aeroporto per l’imbarco sul volo diretto a El Calafate. All’arrivo accoglienza e trasferimento presso l’Hotel prescelto, sistemazione, cena libera e pernottamento.

    7° Giorno Calafate/Perito Moreno/Calafate (colazione) Giornata dedicata alla scoperta del Parco Nazionale Los Glaciares, un santuario ecologico dove ghiacciai, laghi e foreste si estendono su una superficie di circa 7.000 km². Per raggiungere il Parco Nazionale Los Glaciares, posto a 75 Km da El Calafate, si percorre una strada che attraversa una suggestiva zona di selvaggia steppa patagonica. Breve passeggiata lungo le passerelle che conducono al belvedere dal quale si può ammirare il fronte nord del Perito Moreno. Questo immenso ed impressionante monumento naturale misura 70 mt di altezza per 3 Km di larghezza. Tempo a disposizione per godere del paesaggio o per escursioni facoltative. Nel pomeriggio rientro a El Calafate. (Partenza: ore 09:00 – Durata: 8 ore). Cena libera e pernottamento.

    8° Giorno Calafate (colazione) Giornata libera per attività di interesse personale e per escursioni facoltative. Cena libera e pernottamento.

    9° Giorno Calafate/Buenos Aires (colazione, cena) Trasferimento in aeroporto, assistenza e partenza per Buenos Aires. All’arrivo accoglienza e trasferimento presso l’hotel prescelto. In serata, cena e spettacolo di tango in locale tipico. (Partenza: ore 20:15 – Durata: 3.30 ore). Rientro in hotel e pernottamento.

    10° Giorno Buenos Aires/Iguazù (colazione) Trasferimento in aeroporto, assistenza ed imbarco sul volo diretto a Puerto Iguazù. Arrivo all’aeroporto di Iguazù, assistenza e trasferimento presso l’hotel prescelto. Incontro con guida locale e trasferimento al confine con il Brasile; ingresso al Parco Nazionale di Iguazù dal lato brasiliano. La visita, che si snoda attraverso sentieri e passerelle in legno che solcano il Rio Iguazù, consente di ammirare alcuni salti “minori” ed offre un’indimenticabile vista della “Garganta del Diablo” da una prospettiva che permette di apprezzarne l’immagine di insieme. Rientro in Hotel. Cena libera e pernottamento. (Partenza: 14:15 – Durata: 4 ore)

    11° Giorno Iguazù (colazione) Trasferimento presso il Parco Nazionale Iguazù con ingresso dal lato argentino per una visita di mezza giornata che consente, attraverso il circuito superiore ed inferiore, di godere del paesaggio maestoso che circonda le famose cascate. La visita prevede il percorso con un caratteristico trenino ecologico che raggiunge il rinomato “balcon de la Garganta” dal quale si può osservare da vicinissimo e dall’alto la famosa “Garganta del Diablo” e ammirare l’impressionante salto che compie l’acqua, la cui spaventosa forza produce un rombo assordante. Al termine della visita rientro in hotel. (Partenza: h. 7:15 – Durata: 8 ore). Cena libera e pernottamento.

    12° Giorno Iguazù/Buenos Aires (colazione) Trasferimento in aeroporto e partenza per Buenos Aires. Arrivo all’Aeroporto Internazionale Ezeiza e connessione con il volo di rientro per l’Italia o per la destinazione successiva.

  •   

    Partenze 2019: 14/10  -  28/10  -  04/11  -  11/11  -  25/11  -  09/12  -  27/12  
    Partenze 2020:
    13/01  -  27/01  -  10/02  -  24/02  -  09/03

    PARTENZE DATE FISSE INCLUSO: 11 pernottamenti in hotel di categoria 4 stelle con prima colazione - Servizi regolari con guida multilingua (italiano/inglese/spagnolo) - Trasferimenti privati a Buenos Aires con guida parlante italiano - Ingressi ai Parchi Nazionali e Riserve Naturalistiche – assicurazione medico/bagaglio   

    PARTENZE GIORNALIERE INCLUSO: 11 pernottamenti in hotel di categoria prescelta con prima colazione inclusa. - Trasferimenti e servizi privati con guida parlante italiano - Per serata “Tango Show con cena”: trasferimenti collettivi da 2 a 6 persone; trasferimenti privati e guida in esclusiva con min. 8 persone - Ingressi ai Parchi Nazionali e Riserve Naturalistiche – assicurazione medico/bagaglio   

    NON INCLUSO: Early check-in / Late check-out – Voli - Tasse aeroportuali - Eco tassa per l’ingresso al Parco Nazionale di Iguazù da pagare in loco USD 1.00 al giorno per persona - Pasti e bevande non indicati nel programma - Gli extra di carattere personale

Richiedi la prenotazione

dal
al
Adulti 2
Bambini 0
  • Argentina - Informazioni Utili


    Descrizione: Un nome che proviene da una leggenda: I Conquistadores credevano che questo Paese fosse ricco di miniere di argento. Una terra ricca di contrasti; ghiacciai, pampas, grandi citta' e coste ricche di fascino. Una varieta' incredibile di fauna, dai pinguini alle otarie, per arrivare alle balene. Una popolazione che ha fatto del ballo una bandiera conosciuta in tutto il mondo.
    valuta: Peso Argentino, in circolazione si trovano banconote da 2, 5, 10, 50 e 100 pesos, e monete da 1 peso, 5, 10, 25 e 50 centesimi. Attualmente 1 euro corrisponde a circa 9,94 pesos Argentini (ARS).
    telefono: Per chiamare in Argentina comporre il prefisso internazionale 00054, seguito dal prefisso della località senza lo zero e dal numero desiderato. Cellulari: In Argentina è in funzione una rete GSM 1900
    Passaporto: Passaporto in corso di validità con scadenza non in feriore ai 6 mesi dalla data di arrivo
    .
    vaccinazioni: Non è richiesta nessuna vaccicnazione.
    elettricità: 220 volt.. Preferibile munirsi di adattatore
    Fuso orario: meno 4 ore rispetto all’Italia, quando da noi vige l’ora legale la differenza è di 5 ore. In Argentina non è presente l'ora legale.
    Clima: In considerazione della vastità del territorio in Argentina sono presenti climi che vanno dagli 0 gradi della Patagonia in inverno ai 30 gradi della Pampas o della zona dell'altopiano andino in estate. Per visualizzare le temperature minime e massime nei singoli mesi dell'anno e nelle diverse località vi suggeriamo di visitare la pagina Clima nel Mondo
    lingua: La lingua ufficiale è lo spagnolo, ma sono diffusi l'inglese, l'italiano ed il Francese, a seconda della zona e dello status sociale. A Buenos Aires è diffuso il "lunfardo", un dialetto tipico della capitale
    Cucina: Poco speziata è ricca di elementi che richiamano all'origine multietnica del Paese, l'influenza principale è quella della cucina spagnola, ma nei menù si trovano facilmente anche piatti della cucina italiana e francese, oltre ad ingredienti e piatti tradizionali che richiamano la cucina creola. Nelle zone costiere l'elemento principale è spesso il pesce, mentre all'interno i piatti sono per lo più a base di carne, la cui qualità è mondialmente riconosciuta. Cucinata prevalentemente alla griglia, si accompagna con gli ottimi vini locali. Oggi l'Argentina è il quinto produttore di vino al mondo

    Località raggiunte dal tour

    Buenos Aires
    Descrizione: La capitale dell’Argentina, affacciata sull’Oceano Atlantico e posizionata in un golfo chiamato Rio de La Plata. Raggiunge ormai quasi i 10.500.000 abitanti. Il clima è tipicamente tropicale. Le sue strade si estendono sulle rive del fiume, intrecciandosi tra loro in un brulicante viavai di auto e persone. A Buenos Aires tutto è caotico, anche una semplice gita sul fiume Rio de la Plata può diventare un’occasione di incontro con gli abitanti della città, socievoli e sempre pronti a far festa. Da non perdere: il Teatro Colón, con le sue mostre e spettacoli serali; la Catedral Metropolitana che ospita le spoglie di José de San Martín, eroe della lotta per l’indipendenza dell’Argentina;la chiesa di Nuestra Senora del Pila, edificata in stile coloniale. Molti i musei, tra i più interessanti: il Museo del Cinema, una serie di edifici collegati tra loro in cui si può ammirare una grande raccolta di opere cinematografiche e antichi strumenti per le produzioni; il Museo Histórico Nacional, che conserva una galleria di quadri molto antichi. Quattro passi nel famoso quartiere di La Boca che stupisce per i suoi edifici, molto vistosi, che hanno la particolarità di avere una struttura lignea dipinta con colori molto vivi

    El Calafate
    Descrizione: El Calafate è una cittadina fondata nel 1927 e sorge sulle rive del Lago Argentino. E’ il capoluogo del Parque Nacional Los Glaciares e per questo motivo ha goduto di un grande afflusso turistico, che ha determinato la costruzione di numerose strutture ricettive. Il nome di questa cittadina deriva da un arbusto selvatico tipico di questa zona, ed insieme a pioppi, salici, pini e steppa patagonica ne determina il paesaggio. Il clima è secco con medie stagionali che vanno dai 2° ai 19°. Da El Calafate partono leescursioni al Parque Nacional Los Glaciares ed al Perito Moreno (da settembre ad aprile)

    Iguazù
    Descrizione: Le Cascate di Iguazú sono uno splendido scenario che si estende nel Parco Nazionale di Iguazú. Nate circa 200.000 anni fa dalla confluenza tra i fiumi Iguazú e Paraná, il luogo é ora conosciuto come “Hito Tres Fronteras” (Unione Tre Frontiere - Argentina, Brasile e Paraguay). Dentro il Parco (patrimonio dell’UNESCO) si trovano le cascate. Il fiume Iguazú getta le sue imponenti acque da 70 metri d’altezzacon 275 salti. Il confine con il Brasile passa attraverso la Garganta del Diablo, dove la caduta d’acqua crea uno scenario di incomparabile bellezza. Questo scen
    ario é condiviso tra due Stati e si può ammirare da entrambe le parti. Iguazú in lingua guaraní vuol dire “Grandi Acque”. Si possono realizzare eccitanti escursioni in gommone ed anche camminate lungo i sentieri, con la possibilità di vedere alcuni animali della foresta subtropicale. All’interno del parco sono situati: il Centro di Recupero degli Uccelli, Musei di Scienze Naturali, terrazze panoramiche ed il Ponte Internazionale Tancredo Neves

    Puerto Madryn
    Descrizione: Puerto Madryn è una cittadina che si affaccia sul Golfo Nuevo, rinomata come località turistica dalle lunghe spiagge, porto commerciale, turistico e per la sua vicinanza alla Penisola di Valdés. La città fu fondata nel 1865 da un gruppo di gallesi, ma il vero insediamento nacque solo nel 1886 con la costruzione della ferrovia che collegava Puerto Madryn a Trelew. Da Puerto Madryn si accede facilmente alla Penisola Valdés dove nel 1983 nasce una Riserva Naturale per tutelare importanti specie animali come la balena franca, l’elefante marino e il pinguino di Magellano e dal 1999 è patrimonio dell’umanità. La penisola, bagnata dall’Oceano Atlantico per 400 Km, è un promontorio che non supera i 100 mt d’altezza. Il clima è semiarido con temperature che oscillano tra i 15 e i 35° in estate e gli 0 e i 15° in inverno. Da Puerto Madryn parte anche l’escursione a Punta Tombo, dove è presente una colonia di pinguini di Magellano che, nei mesi tra settembre ed aprile, può raggiungere le 500.000 unità.

    Ushuaia
    Descrizione: Ushuaia si trova sull’estrema punta sud del paese, dove si dice che finisca il mondo. La città fu fondata nel 1884 e fu resa famosa unicamente perché fu sede di una colonia penale nata qui alla fine dell’ottocento. Questo è il punto più australe del pianeta, infatti è scavalcato dal 54° parallelo; qui i climi vengono invertiti: l’estate australe corrisponde ai mesi di gennaio, febbraio e marzo mentre l’inverno corrisponde ai mesi di luglio, agosto e settembre. In estate le temperature sono alte, ma non certo collegate con il nome “terra del fuoco”, infatti non significa terra calda, ma dal fatto che da questa zona il navigatore Magellano avvistò i fuochi degli indios. L’inverno è davvero freddo, e il tutto indurito dalla potenza del mare che scarica tutta la sua potenza da Capo Horn fino alla costa di Ushuaia.