Tour Bolivia
Condividi su:

Partenze in date fisse - Guide in italiano

  • città

    SANTA CRUZ - LA PAZ - TIWANAKU - COPACABANA - ISLA DEL SOL - SUCRE - POTOSI - UYUNI - VILLAMAR - LAGUNA COLORADA - LAGUNA VERDE - LAGUNAS MENORESSALAR - INCAHUASI - SANTA CRUZ

    Località: SANTA CRUZ / LA PAZ / TIAHUANACO / COPACABANA / ISOLA DEL SOLE / SUCRE / POTOSÌ / UYUNI / SANTA CRUZ
  • itinerario

    01° giorno SANTA CRUZ (pranzo)
    Arrivo all’aeroporto internazionale e trasferimento in città. Pranzo in un ristorante locale. Nel pomeriggio inizio della scoperta della “Capitale Orientale” della Bolivia, con la sua originale struttura urbanistica ad anelli concentrici Santa Cruz è, oggi, la seconda città per importanza della Bolivia. Qui, negli alti edifici e nelle sontuose ville di periferia, vivono i magnati dell’agricoltura tropicale e dell’industria petrolifera. Visita dei luoghi e monumenti più importanti come l’antico quartiere con i suoi marciapiedi esageratamente rialzati e circondati di portici. Al suo interno si trova la Piazza Principale e la Cattedrale di San Lorenzo, prima costruita nel 1609. In seguito, passeggiata per La Recoba, il mercato dell’artigianato. Al termine rientro in hotel. Pernottamento.

    02° giorno SANTA CRUZ/LA PAZ (colazione, pranzo)
    Trasferimento all’aeroporto di "Viru Viru", assistenza nelle formalità di imbarco e volo per La Paz. Arrivo e trasferimento in centro città. Inizio della scoperta della città di “Nuestra Senora de La Paz”, Sede del Governo della Bolivia. Passeggiata per la "Plaza Murillo", la antica Piazza d’Armi o maggiore, dove si vedono il Congresso, il Palazzo Presidenziale e la Cattedrale. Poi, si prosegue fino al "Mercato delle streghe" dove si vendono tutti quegli elementi utilizzati per la medicina locale. Al termine discesa fino alla Chiesa di San Francesco, un gioiello dell'arte barocca meticcia, la cui facciata è decorata con motivi indigeni. Si scende fino alla Valle della Luna, situata a 12 km dal centro di La Paz, e il cui nome si deve all’aspetto lunare che ha assunto in seguito alle erosioni eoliche e idriche delle fragili formazioni sedimentarie che formano una specie di stalagmiti. Avrete modo di apprezzare un giro sull’incredibile Funivia di La Paz, una vista unica di una delle città più belle del Sud America. Noterete come questa funivia a La Paz viene utilizzata dalla popolazione locale al posto della metropolitana. Pranzo in un ristorante locale. Pomeriggio a disposizione per relax o per visite di carattere personale. Pernottamento.

    03° giorno LA PAZ/TIWANAKU/COPACABANA (colazione, pranzo)
    Partenza per Tiwanaku, il sito archeologico più importante della Bolivia, oggi dichiarato Patrimonio Culturale dell’Umanità dall’UNESCO. Arrivo e visita del museo regionale che ospita una collezione corrispondente a diversi periodi. Si prosegue con la visita del sito dove si possono veder gli edifici più risaltante come la piramide di Akapana, costruita con 7 terrazze sovrapposte. Il tempio di Kalasasaya, al cui interno si possono osservare la famosa “Puerta del Sol” e monoliti che rappresentano sacerdoti indigeni. Il tempietto semi-sotterraneo, con il suo cortile a quasi due metri sotto il livello normale del suolo, oltre alle teste incastrate sui i suoi muri. Pranzo in un ristorante locale. Proseguimento in veicolo fino a Copacabana. Arrivo e visita alla Piazza Principale ed alla sua antica chiesa coloniale, che ospita la “Virgen Morena” (la Madonna Bruna), patrona dei boliviani. Copacabana è un piccolo villaggio folkloristico, dove avrete modo di vedere mercatini all’aperto con le “cholitas” (le donne indigene con le loro lunghe trecce, i loro abiti colorati e i loro cappelli). Un luogo davvero pieno di vita e di colore. Al termine rientro in hotel. Pernottamento.

    04° giorno COPACABANA/ISLA DEL SOL/COPACABANA/LA PAZ (colazione, pranzo)
    Ci imbarchiamo su una barca a motore per raggiungere l'Isola del sole, famoso per essere stato un importante centro cerimoniale sul Lago Titicaca: qui si svilupparono tra le culture più avanzate del Sudamerica come i Chiripa nel 1200 AC, la civiltà dei Tiwanaku intorno al 1000 AC. La civiltà Inca fu l'ultima prima dell'arrivo degli Spagnoli. Pranzo in un ristorante locale. Nel pomeriggio partenza per La Paz. Pernottamento.

    05° giorno LA PAZ/SUCRE (colazione, pranzo)
    Trasferimento all’aeroporto, assistenza nelle formalità di imbarco e volo per Sucre. Arrivo e trasferimento in città. Visita della capitale ufficiale e costituzionale della Bolivia, città ricca di testimonianze coloniali, considerata tra le più attrattive dell’America Latina, ed oggi dichiarata Patrimonio Culturale dell’Umanità dall’UNESCO. Visita del museo tessile ASUR, che espone una mostra di tessuti indigeni e il belvedere della Recoleta che domina tutta la città. In seguito, la Piazza Principale dove si può ammirare la facciata della cattedrale, la Prefettura, il Municipio e la “Casa de la Libertad” dove fu dichiarata l’Indipendenza della Bolivia. Proseguimento verso il parco Bolivar, dove si trova il Palazzo di Giustizia. Faremo una passeggiata sui tetti del convento di San Felipe Neri per godere di una impressionante veduta della città. Pranzo in un ristorante locale. Pomeriggio a disposizione per relax o per una piacevole passeggiata in centro. Pernottamento.

    06° giorno SUCRE/POTOSI/UYUNI (colazione, pranzo)
    Al mattino, partenza verso Potosí per un viaggio di circa 4 ore. Scoperta della “Villa Imperial de Carlos V”, prima città boliviana classificata come Patrimonio Culturale e Naturale dell’Umanità dall’UNESCO, la cui storia e il suo splendore sono strettamente legati all'argento. Visita della storica “Real Casa de la Moneda” o Antica Zecca, uno dei pregevoli monumenti dell'America Ispanica, e dove i nativi e gli schiavi africani coniavano le monete con l’argento estratto dal famoso Cerro Rico, durante la dominazione spagnola. Si prosegue con una passeggiata per la Piazza Principale e le vie per ammirare le facciate delle chiese di San Lorenzo e San Francisco. Pranzo in un ristorante locale. Nel primo pomeriggio partenza in direzione sud-ovest verso Uyuni (circa 3h30 di viaggio). Nel corso del viaggio si incontreranno villaggi isolati costruiti in mattoni di terra e paglia. Il paesaggio cambia continuamente, alternando tratti pianeggianti dove brulicano centinaia di camelidi andini, vallate sui cui versanti la natura si è sbizzarrita ad inserire rocce e terre dalle mille tonalità, come in un’immensa, primordiale tavolozza di colori. Arrivo a Uyuni e pernottamento.

    07° giorno UYUNI/SALAR/INCAHUASI/COLCHANI (colazione, pranzo, cena)
    Escursione al Salar de Uyuni considerato come il deserto di sale più grande del mondo (circa 10.000 kmq). La traversata di questo immenso deserto salino resta sempre un’esperienza indimenticabile e una delle tappe più emozionanti del viaggio, giacchè il Salar somiglia una grande pista di ghiaccio. Il percorso conduce all’isola Incahuasi (prima erroneamente chiamata Del Pescado), situata nel cuore del Salar e popolata da cactus giganti. Dall’alto c’è una vista impressionante dell’area circostante. Il nostro staff organizzerà un vero e proprio pranzo nel mezzo del deserto di sale. Il viaggio prosegue fino il villaggio di Colchani, i cui abitanti sono dediti allo sfruttamento e raffinamento del sale per fornire a tutto il paese. Trasferimento in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

    08° giorno COLCHANI/UYUNI/VILLA MAR (colazione, box lunch, cena)
    Visita al Cimitero dei Treni alla periferia del villaggio prima di partire per Villamar. Questo giorno si attraverserà l'altopiano per visitare la Laguna Turquiri, è un luogo nascosto dove è possibile osservare diversi tipi di anatre, oche e altri volatili. Pranzo al sacco. Nel pomeriggio troveremo molte interessanti formazioni rocciose come la famosa Valle delle Rocce, con una splendida vista dell’altopiano. Poi si potranno apprezzare la Città perduta con giganteschi blocchi di lava pietrificata, le rocce sono state modellate dall'erosione del vento. Proseguimento verso Mallku Villamar village. Cena in hotel. Pernottamento.

    09 giorno VILLAMAR/LAGUNA COLORADA/LAGUNA VERDE/LAGUNAS MENORES/UYUNI (colazione, box lunch, cena)
    Molto presto la mattina partiamo verso Laguna Colorada, un tipo di alga endemica dà colore alle sue acque. Poi proseguiamo verso i geyser di Sol de Manana, le sue pozze di fango bollente impressionano il visitatore! Siamo molto vicino alle terme di Polques, un piccolo pozzo dove si può trascorrere qualche minuto, per poi continuare attraverso il Deserto di Dali, un paesaggio bizzarro che ha ispirato i dipinti dell'artista, arriviamo alla Laguna Verde, quando il vento soffia le acque della laguna diventano di un incredibile verde smeraldo. Pranzo al sacco. Proseguimento verso Uyuni. Cena in hotel. Pernottamento.

    10° giorno UYUNI/LA PAZ/SANTA CRUZ (colazione)
    Trasferimento all’aeroporto di Uyuni, assistenza nelle formalità di imbarco e volo per La Paz e quindi coincidenza per Santa Cruz. Arrivo e trasferimento in hotel. Pernottamento.

    11° giorno SANTA CRUZ (colazione)
    Trasferimento all’aeroporto internazionale "Viru Viru", assistenza nelle formalità di imbarco per prendere il volo di rientro. Termine dei servizi.

  •  

    partenze 2019:18/08  -  15/09  -  20/10  -  10/11

    Incluso: pernottamento in hotel 4*/boutique con prima colazione - trasporto privato in Bolivia per i trasferimenti e le escursioni (con un minimo di 2/3 persone i trasferimenti potrebbero essere effettuati con mezzi privati, ma condivisi con altri Clienti - entrate ai siti come da programma - visite come da programma con guida in italiano - (con un minimo di 2/3 persone la visita alle Lagune sarà senza guida e solo con autista parlante spagnolo) - pasti elencati - assicurazione medico/bagaglio

     

Richiedi la prenotazione

dal
al
Adulti 2
Bambini 0
  • Bolivia - Informazioni Utili


    Descrizione: La Bolivia si trova nella parte centrale del Sud America, con un territorio variegato che va dalla catena delle Ande al deserto di Atacama, fino alla foresta pluviale del bacino dell'Amazzonia. La capitale amministrativa, La Paz, sorge a più di 3500 m di altezza sull'altipiano andino, davanti al picco nevoso del monte Illimani. Lì vicino, il Titicaca, il lago più grande del continente, si estende con le sue acque tranquille oltre i confini del Perù.

    Documenti e visti: Passaporto con almeno 6 mesi di validità dalla data di partenza. Nessun visto è richiesto per entrare in Bolivia.

    Valuta: La moneta locale è il Boliviano, diviso in 100 centavos. Le banconote cartacee sono da 200, 100, 50, 20 e 10 Bolivianos. La valuta più utilizzata è il Dollaro Usa, mentre nelle principali località è possibile cambiare l’Euro.

    Abbigliamento: Abiti leggeri, un maglione per la sera. Per le escursioni nella Sierra abiti un po’ più pesanti, piumino e un impermeabile per le piogge e scarpe comode.

    Elettricità: Varia a seconda della località tra 210/110 Volts. E’ necessario munirsi di un adattatore di tipo americano a lamelle piatte (le spine in uso sono quelle a due spinotti piatti).

    Fuso Orario: La differenza è di 5 ore in meno rispetto all’Italia, 6 ore quando vige l’ora legale.

    Lingua: Le lingue ufficiali sono lo Spagnolo, l’Aymara e il Quechua (con vari dialetti nelle varie regioni). La grande maggioranza della popolazione parla spagnolo, ma circa il 60% comunica anche o solo nelle lingue originarie quechua e aymará o nei dialetti locali

    Telefono: Per chiamare l’Italia bisogna comporre lo 0039, seguito da prefisso della città italiana e infine il numero dell’abbonato. Il prefisso internazionale della Bolivia é 00591. I telefoni cellulari funzionano solo se tri-band o satellitari.

    Cucina: La cucina ha piatti semplici e gustosi, soprattutto a base di carne bovina o suina, accompagnata da mais, fagioli neri e patate. Alcune specialità sono da provare: le saltenas (spuntino di metà mattina); la sopa de quinoa (minestra di quinoa, cereale caratteristico della regione); il charque kan (carne di lama essiccata con una specie di polenta): la yuca (manioca); il masaco (carne bovina essiccata con un tipo particolare di banana). Per insaporire i piatti a volte si utilizza una salsa piccante di pomodori e peperoncino. La birra boliviana, il vino e la chicha (liquore distillato dal granoturco) sono ottimi, ma attenzione: se siete invitati a bere con la gente del posto, sappiate che gli alcolici sono forti e i boliviani sono grandi bevitori.

    Vaccinazioni/Disposizioni sanitarie: Nessuna vaccinazione è obbligatoria se si visitano le aree con altitudine superiore a 2.200 mslm (è consigliabile comunque informarsi almeno 1 mese prima della partenza presso l’ufficio di igiene della propria città). Raccomandiamo di non bere acqua corrente e, se possibile, disinfettare sempre frutta e verdura (oppure sbucciarla con cura) Eventuali infezioni possono causare diarrea, vomito, febbre o altri sintomi. Proteggersi con repellenti cutanei e, in caso di escursioni sull’altopiano e sulle montagne, salire di quota con cautela per permettere al corpo di abituarsi all'altitudine, che può causare insonnia, mal di testa, nausea. Utilizzare creme solari ad alto fattore di protezione per evitare bruciature ed eritemi solari provocati dall'altitudine.

    Località raggiunte dal tour

    La Paz
    Descrizione: La Paz è la capitale amministrativa più alta del mondo, situata sull'Altipiano delle Ande a più di 3.500 mslm. La città si estende fino al comune di El Alto, nell'altopiano, e sullo sfondo mostra le cime innevate del monte Illimani, alto 6.438 metri. Prendendo la funivia è possibile godere di un ampio panorama sulla città.

    Potosì
    Descrizione: è famosa per sua la miniera d'argento e si trova ad un'altitudine di 4.090 mslm, considerata una delle più alte città del mondo. E’ Patrimonio dell'umanità dell'UNESCO, per la sua quantità di monumenti industriali (come gli acquedotti e i laghi artificiali che fornivano acqua alle miniere d'argento) e architettonici (come la Casa de la Moneda, la chiesa di San Lorenzo, il centro storico in stile coloniale).

    Santa Cruz
    Descrizione: Tropicale, Esuberante, La verde e magica Santa Cruz è una tradizionale città boliviana e il centro di una fantastica biodiversità. Potrai scoprire orchidee e farfalle nel Bio-centro di Guembe (a solo un'ora e mezza da Santa Cruz) o visitare le rovine di Samaipata, una gigantesca scultura scolpita che rappresenta un serpente e altre figure enigmatiche. Santa Cruz è anche il punto di partenza per un tour delle missioni gesuitiche, reliquie dei tentativi dei gesuiti di convertire le tribù amazzoniche.

    Sucre
    Descrizione: è un'espressione vivente dell'era coloniale. La sua cattedrale, le sue chiese e i suoi chiostri sono molto ben conservati e ospita la seconda università più antica del Sud America: San Francisco Zavier, mentre il suo museo contiene reperti provenienti da culture locali. La domenica è possibile visitare il favoloso mercato di Tarabuco, dove sono esposti centinaia di tessuti colorati e antichi e si possono ammirare gli autentici costumi tradizionali dei venditori di cibo.

    Tiahuanaco
    Descrizione: vicino al lago Titicaca, è posizionata ad una altitudine di 3.850 mslm. Patrimonio mondiale dell’Umanità Unesco, anticamente è stata la capitale di un impero che visse il suo splendore intorno al 500/900 DC. I suoi monumenti erano quasi totalmente costruiti in adobe (impasto di argilla, sabbia e paglia essiccata al sole) e il suo centro rituale era orientato secondo i punti cardinali e costruito con imponenti pietre scolpite e dotato di un complesso sistema di drenaggio sotterraneo che controllava il flusso delle acque piovane.

    Uyuni
    Descrizione: Salar de Uyuni situata nelle Ande, a sud-ovest della Bolivia, è la più grande distesa salata al mondo. Questo territorio desertico è caratterizzato da sale bianchissimo, formazioni rocciose e isole ricche di cactus. Nato in seguito al prosciugamento di un lago preistorico, si estende per quasi 11.000 km². Il tipico paesaggio lunare si può osservare dall’isola centrale di Incahuasi. Nonostante questo ecosistema così unico sia quasi privo di fauna selvatica, numerosi sono i fenicotteri rosa