Tour Ecuador
Condividi su:

M/N LEGEND - 5 notti minitour Ecuador + 4 notti crociera
guide condivise in italiano/spagnolo

  • città

    città toccate

    Località: QUITO / OTAVALO / COMUNITÀ KARANKI / SALINAS / GALAPAGOS
  • Descrizione

    M/Y LEGEND
    Questa nave ha una capacità di 100 persone (capacità massima consentita nelle Galapagos) ed è stata ampiamente riadattata nel 2017 per migliorare la vostra esperienza delle Galapagos. Veloce, elegante propone un’atmosfera familiare e intima.
    Caratteristiche della nave
    - Ristorante, area di imbarco, stazione medica, sala attrezzature per lo snorkeling, auditorium, ponte di osservazione dei delfini, stazione di caffè e tè 24 ore su 24, lounge bar, centro guida naturalista, angolo della scienza, bar dei pescatori, piscina e terrazza solarium, kid’s corner, biblioteca, boutique, reception, centro fitness, jacuzzi, spa, area di osservazione delle stelle, scialuppa di salvataggio.
    Le cabine
    - 3 cabine standard interne
    - 7 cabine Standard Plus con 2 oblò
    - 24 Junior e 4 Junior Plus Suite con 2 finestre panoramiche
    - 17 Suite con balcone con finestre panoramiche, balcone privato, bottiglia di champagne in omaggio, accappatoio
    - 1 cabina "Legend Balcony Suite" con finestre panoramiche, balcone privato, bottiglia di champagne in omaggio, prodotti top di gamma e accappatoio

  • itinerario

    01 giorno QUITO
    Arrivo a Quito capitale dell’Ecuador, (o Guayaquil), accoglienza in aeroporto e trasferimento in hotel. Tempo libero per una passeggiata esplorativa della città o relax. Pernottamento.

    02 giorno QUITO (colazione)
    Partenza per il Tour della città di Quito, il cui centro storico è stato dichiarato Patrimonio Culturale dell’Umanità dall’Unesco, ed è senza dubbio uno dei quartieri coloniali meglio conservati di tutto il continente. La visita inizia dalla Piazza dell’Indipendenza, su cui affacciano la maestosa Cattedrale, il Palazzo Presidenziale, il Municipio e l’Arcivescovado. Si visiterà poi la Chiesa della Compania de Jesus ed il Monasterio di San Francesco, uno dei principali monumenti religiosi del Nuovo Mondo. La visita termina con una vista della città dal promontorio su cui sorge la Virgen del Panecillo. Proseguimento verso nord alla volta della “Metà del Mondo”, dove nel 1736 una spedizione scientifica francese, stabilì la latitudine 0’00’00, che traccia la linea equatoriale. È compresa una visita al Museo Etnografico che si trova all’interno del Monumento per approfondire la conoscenza delle etnie che popolano l’Ecuador. Al termine, rientro in hotel, Pernottamento.

    03 giorno QUITO/OTAVALO/COMUNITA’ KARANKI (colazione, cena)
    Partenza verso il coloratissimo mercato indigeno di Otavalo che nei giorni di mercoledì e sabato invade tutte le vie che circondano la piazza principale dell’omonima cittadina. Ad Otavalo si potrà apprezzare l’artigianato locale e ammirare bellissimi tessuti, ponchos, tappeti, maglioni, gilet, cappelli, amache ed un‘infinità di altri prodotti tipici dell’artigianato locale. Pranzo libero. Proseguimento verso la vicina città chiamata Peguche, nota per i suoi tessitori, e per visitare un laboratorio di strumenti a fiato. Al termine, sosta al villaggio di Cotacachi, i cui abitanti sono conosciuti come abili fabbricanti di pelletteria. Trasferimento presso la Comunità di Karanki per vivere un’esperienza a contatto con la popolazione locale, i suoi usi e costumi. Cena e pernottamento in una delle case della comunità.

    04 giorno COMUNITA’ KARANKI/SALINAS/QUITO (colazione, pranzo)
    Mattinata a disposizione per conoscere la Comunità Karanki Magdalena, costituita da un gruppo di case situate sulle pendici del vulcano Imbabura, dove i viaggiatori vengono accolti dalle famiglie e conoscere attività tradizionali per una vera esperienza interculturale. Sarà possibile partecipare a escursioni nei pascoli andini, effettuare passeggiate a cavallo oppure in mountain bike. Al termine trasferimento a Ibarra e partenza sul “Treno della libertà” verso Salinas. Il percorso in treno attraversa i magici paesaggi degli altipiani tunnel misteriosi, ponti, canyon e burroni che costituiscono ricca biodiversità della regione. Arrivo presso la comunità afro-ecuadoriana di Salinas, ben nota per le sue attività agricole. Pranzo. Nel pomeriggio rientro a Quito. Pernottamento in hotel.
    Nota operativa: nel caso in cui il “Treno della Libertà” non operi il giorno previsto dall’itinerario, verranno proposte attività alternative tra cui: esperienza e attività extra presso la Comunità di Karank oppure visita al Parco Condor oppure visita a San Antonio de Ibarra.

    05 giorno QUITO/BALTRA/CROCIERA GALAPAGOS M/N LEGEND (colazione, pranzo, cena)
    Trasferimento in aeroporto e imbarco sul volo diretto alle isole Galapagos, dove Charles Darwin gettò le basi della “Teoria dell’evoluzione”. Arrivo a Baltra. Accoglienza all’arrivo in aeroporto da parte delle nostre guide naturalistiche e trasferimento in bus (10 minuti) al porto per l’imbarco sulla M/V Galapagos Legend.
    Pomeriggio Isola Mosquera - Sbarco in acqua. L’isoletta di Mosquera si trova tra Nord Seymour e Baltra. Si tratta di un’isoletta di sabbia abitata da una grande colonia di leoni marini. È anche un luogo eccellente per osservare uccelli costieri, tra cui aironi e gabbiano della lava. Sull’isola non vi è alcun sentiero o strada e i visitatori possono esplorarla con una certa libertà. Il territorio dell’isola è costituito da lava e sabbia. In alcuni punti dell’isola cresce la Sesuviumportulacastrum.
    Livello di difficoltà: facile
    Tipo di terreno: sabbioso
    Durata: 90 minuti di camminata e snorkeling

    06 giorno PUERTO EGAS (Santiago) (colazione, pranzo, cena)
    Sbarco bagnato sulla spiaggia di sabbia scura (cenere vulcanica) visitata da Darwin nel 1835. La prima parte del percorso è costituito da cenere vulcanica. Poi il terreno roccioso diventa parzialmente irregolare e la roccia basaltica disegna il litorale. Santiago è l’unico luogo dal terreno davvero suggestivo dalle coste stratificate. Sede di una varietà di uccelli stanziali e migratori, tra cui il bizzarro Giallo-Incoronato Nitticora, ed un’incredibile fauna marina tra cui aragoste, stelle e iguane marine che si cibano su letti di alghe al fianco di stupendi granchi colorati Sally Light foot. Le colonie di foche endemiche che nuotano in piscine di acqua fredda formate da rocce vulcaniche sono davvero uno spettacolo incredibile.
    Difficoltà: media
    Tipo di terreno: la prima parte piano, seconda parte semi rocciosa
    Durata: 1 ora e 30 minuti di camminata / 1 ora di snorkeling
    Pomeriggio Isola Rábida - Sbarco in acqua (bagnato). La spiaggia di formazione vulcanica è di colore rosso scuro e frequentata da otarie. È considerato il centro geografico delle Galapagos poiché ha la maggior varietà di rocce vulcaniche delle isole. Da luglio a settembre è un buon periodo per osservare la nidificazione dei pellicani marroni tra gli arbusti salati. Si possono osservare anche i “piqueros” e 9 specie di fringuelli di Darwin.
    Livello di difficoltà: facile
    Tipo di terreno: sabbioso - pianeggiante
    Durata: 90 min. di camminata/1 ora di snorkeling/1 ora in barca

    07 giorno BAHIA URBINA (Isabela) (colazione, pranzo, cena)
    Sbarco in acqua su una spiaggia nera vulcanica. A seconda della stagione si possono trovare le tartarughe, iguane terrestri e gli insoliti cormorani terrestri. Dopo una breve passeggiata si potrà godere dello snorkeling tra tartarughe marine, leoni marini e un certo numero di pesci rossi. La coloratissima vegetazione attira molti insetti, uccelli e rettili. Tempo per esplorare la barriera corallina, risultato di attività vulcanica con splendida vista del vulcano Alcedo. Durante la navigazione da Bahia Urbina al Tago Cove nella stagione fredda (da maggio a dicembre) è possibile vedere le balene.
    Livello di difficoltà: intermedio
    Tipo di terreno: piano
    Durata: 1 ora e 30 min di camminata / 1 ora di snorkeling
    Pomeriggio Caleta Tagus (Isabela) - Approdo asciutto sull'isola più grande delle Galapagos dove scopriremo come l'eruzione dei suoi 5 vulcani l’hanno costituita. Il sentiero conduce al cratere laguna Darwin. Vista mozzafiato di campi di lava e formazioni vulcaniche. Qui sarà possibile avvistare varie specie di uccelli come la Poiana delle Galapagos, fringuelli di terra e di albero, pigliamosche e capinere gialle. Rientro in canoa lungo la costa piena di vita marina dove si ammira una varietà di uccelli marini come le sule, i cormorani, una grande colonia di pinguini delle Galapagos di soli 35 cm, l'unica specie al mondo che raggiunge l'emisfero settentrionale dell'Ecuador. Questi pinguini sono monogami e depongono le loro uova in piccole crepe di lava vicino a riva nelle parti più basse dell’isola. La popolazione di pinguini sull'isola raggiunge le 2.000 unità di cui molte vivono nella parte occidentale di Isabela. Altre sono sparse nel sud dell'isola. Infine, avremo la possibilità di fare snorkeling in acque profonde.
    Si ritiene che i pirati del XIX secolo abbiano lasciato graffiti o scritte come segno del loro passaggio sull'isola... testimonianza intrigante del passato dell’isola.
    Livello di difficoltà: intermedio
    Tipo di terreno: ripido
    Durata: 2 ora di camminata / 40 minuti di canoa / 1 ora di snorkeling in acque profonde

    08 giorno PUNTA ESPINOSA (Fernandina) (colazione, pranzo, cena)
    Punta Espinosa è l’unico punto di Fernandina da cui si potrà vedere l’Isola Isabela attraverso il Canale di Bolivar, un’area che vanta una grande diversità endemica e fauna delle Galapagos. Si potranno osservare esemplari delle più lunghe iguane di origini primitive mentre giocano con leoni marini e granchi. La visita offre l’occasione per incontrare cormorani atteri nel loro luogo di nidificazione, pinguini delle Galapagos e il “Re” dei predatori dell’arcipelago: il falco delle Galapagos. Le formazioni di lava “Pao-hoe-hoe” e “AA” coprono la maggior parte del terreno. La vegetazione sull’isola è scarsa, ma possiamo trovare il cactus Brachycereus e ampie zone lungo la costa ricoperte da mangrovie.
    Difficoltà: media
    Tipo di terreno: roccioso
    Durata: 2 ore di camminata / 1 ora di snorkeling
    Pomeriggio Punta Vicente Roca (Isabela) - Punto Vicente è un promontorio con due insenature turchesi protette su entrambi i lati dei resti di un cono di tufo. Uno di loro, il Canale di Bolivar (uno dei più ricchi ecosistemi marini di tutto il mondo) è accessibile dal mare da passaggi idrici sotterranei; si tratta di un luogo eccellente per l’immersione in acque profonde. In questa parte delle isole Galapagos, il flusso delle correnti d'acqua fredda proveniente da Ovest, offrono un abbondante approvvigionamento di cibo per molte specie marine come pesci pipistrello dalle labbra rosse, cavallucci marini, pesci rana e polpi; il pesce sole e il pesce luna sono stati avvistati anche in prossimità delle pareti di roccia. È piuttosto comune vedere gruppi di delfini, leoni marini e tonni che vengono a cibarsi in queste acque. Le formazioni geologiche sono davvero impressionanti: una scogliera offre l'ambiente ideale per un giro in barca lungo la costa, dove si può vedere una grande varietà di uccelli marini e uccelli costieri, come ad esempio: sule, pellicani marroni, pinguini, cormorani delle Galapagos. Inoltre, nella stagione fredda (da maggio a dicembre), durante la navigazione da Punta Vicente Roca a Punta Espinosa, è possibile osservare le balene.
    Difficolta: intermedio
    Tipo di terreno: ripido
    Durata: 1 ora di snorkeling e 1 ora di canoa

    09 giorno HIGHLANDS – RISERVA TARTARUGHE (Santa Cruz) /BALTRA/QUITO (colazione)
    Sbarco asciutto. Percorso di 45 minuti in macchina ci porterà sulla parte alta dell’isola di Santa
    Cruz, che si trova a nord-ovest di Puerto Ayora, dove si trova una riserva naturale di tartarughe
    giganti. Questi enormi rettili che troverete lungo il percorso boscoso possono pesare tra i 250 ei 300 kg e possono vivere fino a 150-200 anni. L’esperienza di avvicinarsi tanto a loro, nel loro ambiente è senza dubbio un’avventura indimenticabile. Lungo questo percorso si potranno ammirare i contrasti dell’isola grazie alla varietà che offre questo ecosistema unico al mondo. Si potranno osservare diverse specie di uccelli, tra cui fringuelli di terra e di albero e uccelli pigliamosche.
    Difficoltà: facile
    Tipo di terreno: pianeggiante, a volte fangoso (a seconda delle piogge)
    Durata: 45 minuti in bus / 1 ore e 30 minuti di camminata.
    Al termine della visita, trasferimento in aeroporto per il volo di rientro a Quito. Arrivo e trasferimento in hotel, sistemazione e pernottamento.

    10 giorno QUITO o GUAYAQUIL (colazione)
    Trasferimento in tempo utile in aeroporto e imbarco sul volo di rientro. Termine dei nostri sevizi.

  •  

    M/N LEGEND (KT03)
    5 notti minitour Ecuador + 4 notti crociera in cabina STANDARD PLUS

    guide condivise in italiano/spagnolo

    PARTENZE 2021: 16/05 - 13/06 - 01/08 - 05/09 - 26/09 - 07/11

    Incluso: voli interni Quito o Guayaquil/Baltra/Guayaquil - pernottamento a Quito o Guayaquil in hotel 4 * con prima colazione – trasferimenti aeroporto/hotel/aeroporto – visita delle città con guide collettive italiano/spagnolo – cabina standard durante la crociera con aria condizionata – drink di benvenuto sulla nave - pensione completa durante la crociera - acqua durante i pasti, barbecue, caffè/tea station 24 ore - Migration Control Card - due escursioni giornaliere alle isole previste dall’itinerario con guide naturalistiche multilingue italiano/spagnolo (la guida potrà essere condivisa con altri clienti) – attività di snorkeling - Briefing e attività a bordo – assicurazione medico/bagaglio

    Non incluso: voli intercontinentali – tasse aeroportuali - Tassa Parco Nazionale Galapagos: USD 100,00 per persona da pagare in loco (su richiesta possibilità di pagarla dall’Italia) – Pasti non espressamente indicati - bevande, soft drink e alcolici non espressamente indicati - Diving opzionale (su richiesta e a pagamento) – mance (per la crociera consigliamo: al giorno per persona: USD 20 per il personale, USD 10 per la guida naturalistica) - assicurazione annullamento

    CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE
    - All’atto della prenotazione viene richiesto un acconto di € 550 per persona
    - Il saldo totale dovrà avvenire entro e non oltre 60 giorni prima della partenza 

    CAMBI: nel caso di cambio nome o cambio data della crociera
    - da 130 a 65 giorni prima della partenza penale di € 150 per persona
    - da 64 a 35 giorni prima della partenza nessun rimborso

    PENALITÀ DI CANCELLAZIONE
    - fino a 130 giorni prima della partenza penale del 10%
    - da 129 a 65 giorni prima della partenza penale di € 550 per persona
    - da 64 giorni al giorno della partenza penale del 100%

    NOTA IMPORTANTE: nel caso la crociera entrasse nello stato di “partenza ad alta occupazione” l’armatore si riserva il diritto di richiedere un extra acconto (non rimborsabile) o il pagamento totale della crociera. Qualora il Cliente non accettasse tale condizione, la sua prenotazione potrà non essere confermata in caso di eccessiva richiesta di prenotazioni. 

Richiedi la prenotazione

dal
al
Adulti 2
Bambini 0
  • Ecuador - Informazioni Utili


    Passaporto e visto: È sufficiente il passaporto valido per almeno 6 mesi oltre la data d’ingresso. Non è necessario il visto.
    lingua: La lingua parlata in Ecuador è lo spagnolo castigliano.
    vaccinazioni: Nessuna vaccinazione è obbligatoria. E’ vivamente raccomandate quella contro la febbre gialla e la profilassi antimalarica per le persone che effettuano escursioni nella selva amazzonica. Ricordiamo che nel circuito andino si raggiungono altitudini rilevanti, si consiglia quindi di consultare il proprio medico in proposito, soprattutto chi soffre di problemi cardiocircolatori o respiratori. Si consiglia di non dimenticare un repellente per gli insetti, una buona crema solare e un disinfettante intestinale.
    Fuso orario: L’ora di Quito è in ritardo di 6 ore rispetto a quella di Roma. Durante il periodo dell’ora legale la differenza sale a 7 ore. Le Isole Galapagos sono invece 7 ore indietro rispetto all’ora di Roma, 8 ore durante il periodo dell’ora legale.
    Clima: L’Ecuador è un paese tropicale (a cavallo dell’Equatore) che offre un clima molto vario, dovuto alla topografia del suo territorio. Sulla costa e alle Isole Galapagos il clima è caratterizzato da una stagione calda e umida (circa 30°) da gennaio alla fine di aprile, con improvvisi acquazzoni. Da maggio a dicembre le temperature scendono di qualche grado (25°- 27°) e le piogge sono rare, anche se il cielo è spesso nuvoloso e grigio, specialmente in luglio e agosto. Negli Altipiani Andini la stagione secca va da giugno alla fine di settembre, con le stesse caratteristiche della stagione sulla costa. Nella stagione umida le precipitazioni sono molto frequenti, specialmente nel mese di aprile. Le temperature oscillano tutto l’anno tra massime di 20°- 22° e minime di 7° 8°. La regione amazzonica è caratterizzata da un clima tropicale caldo-umido con temperature diurne attorno ai 30°C. In genere i mesi più secchi sono da dicembre a marzo, mentre quelli più piovosi vanno da aprile ad agosto. Le piogge comunque sono pressoché presenti tutto l’anno, specialmente al pomeriggio e alla sera.
    valuta: Dal 2000 la moneta in corso in Ecuador è il Dollaro Americano.
    Cucina: Llapingachos: frittelle di patate e formaggio, spesso servite con la fritada,carne di maiale fritta o arrosto a pezzettini. Locro: zuppa densa preparata in genere con patate e mais, accompagnata da avocado o formaggio. Seco: stufato di carne servito con contorno di riso. Può essere de gallina (di gallina), de res (di manzo), de chivo (di capra) o de corsero (di agnello). Churrasco: fettina di manzo fritta con una o due uova anch’esse fritte, verdure (solitamente barbabietole, carote e fagioli lessi), patate fritte, una fettina di avocado e una di pomodoro, riso.
    elettricità: 110 volts. Consigliamo di munirsi di adattatore di tipo americano.

    Località raggiunte dal tour

    Galapagos
    Descrizione: Le Isole Galapagos, di origine vulcanica, sono situate a circa 1.000 chilometri a ovest delle coste dell’Ecuador e attraversate dall’Equatore. L’arcipelago fu scoperto nel 1535 e prese il suo nome dalla presenza della testuggine gigante (galapago); trecento anni dopo Charles Darwin vi soggiornò per 5 settimane e raccolse importanti prove per dimostrare la sua teoria sull’evoluzione. Oggi è famoso in tutto il mondo per il suo patrimonio faunistico senza eguali al mondo. Le isole abitate sono cinque e la popolazione è di circa 17.000 persone, delle quali più della metà vive a Puerto Ayora, la città più importante delle Galapagos sull’isola di Santa Cruz. La popolazione vive di turismo, pesca e agricoltura. Nel 1959 venne dichiarato Parco Nazionale e poco tempo dopo iniziò la costruzione della Stazione Scientifica Charles Darwin. Il Parco Nazionale è regolato da severe norme e i turisti, che visitano le isole a bordo di barche e navi da crociera, devono attenersi scrupolosamente a queste norme, per non disturbare e arrecare danni a questo inestimabile tesoro naturalistico e poterlo preservare intatto nel tempo. Queste isole al largo della costa dell'Ecuador non cessano mai di affascinare l'umanità. Situate al centro del Pacifico, una ventina di isole principali ospitano una fauna tanto ricca quanto insolita. Gli animali terrestri e marini dei quattro angoli del mondo, oltre alle specie endemiche, hanno trovato nell'arcipelago un habitat ideale! La natura ha modellato paesaggi impressionanti: vulcani e lagune; spiagge e scogli; deserti e vegetazione tropicale ... Questo paradiso che è diventato un parco nazionale e classificato come Patrimonio dell'Umanità è senza dubbio una delle destinazioni più ricche da scoprire in America Latina, e anche una delle più protette, grazie a una politica del turismo responsabile che protegge questi fragili ecosistemi. Di isola in isola, da non perdere:
    - Santa Cruz: una visita alla “Darwin Station”, un centro di ricerca scientifica per la protezione delle specie, in particolare le famose tartarughe giganti.
    - Isabela: gli spettacolari paesaggi vulcanici punteggiati da lagune. Quantità di uccelli tra cui la sula dai piedi azzurri, tartarughe, iguane e fenicotteri. Possibili escursioni.
    - Fernandina: per osservare le colonie di iguane marine, foche da pelliccia e granchi rossi e turchesi.
    - Genovesa: l'isola degli uccelli: sule mascherate, fringuelli beffardi, sule dai piedi rossi.

    Otavalo
    Descrizione: Villaggio degli indiani Imbayas, meglio conosciuti con il nome di Otavaleños. Una comunità che è sempre stata coinvolta in grandi attività e nota per essere il centro di scambi fra le alte e le basse terre. Il mercato di Otavalo è senza dubbio il più conosciuto e variopinto del Sudamerica, famoso per i maglioni di lana, colorati tappeti e tessuti, intagli in legno, gioielli in argento, dipinti naif, cappelli in lana e paglia.

    Quito
    Descrizione: Splendida ed intatta capitale del periodo coloniale, a 2.850 mt. La capitale dell'Ecuador e la porta d'accesso al paese è una radiosa città coloniale classificata come Patrimonio Mondiale dell'Umanità. Conventi, chiese, dimore storiche ci immergono nel mirabile stile fiammeggiante della “scuola barocca di Quito”, un misto di arte religiosa spagnola e indigena. La città offre una splendida vista sulle montagne circostanti. Tra i luoghi imperdibili della città: Chiesa della Compagnia, Cattedrale, Palazzo del governo, Chiesa e Convento di San Francisco, Santo Domingo e San Agustin, Piazza dell'Indipendenza, La Ronda, quartiere tradizionale, Monumento "La mitad del mundo" dedicato alla linea dell'Equatore situato vicino a Quito