Tour Ecuador
Condividi su:

partenze giornaliere - guide condivise spagnolo/inglese

  • Descrizione

    Presentiamo un prodotto Galapagos che risponde alle esigenze di coloro che vogliono un programma economico senza rinunciare ad un minimo di organizzazione, con pernottamenti sull’isola di Santa Cruz + escursioni giornaliere. Il programma ha partenze giornaliere e può essere confermato con tre categorie di hotel differenti a seconda delle esigenze dei passeggeri. Una particolare attenzione è stata rivolta alla scelta delle escursioni

    Località: GALAPAGOS
  • itinerario

    1° giorno BALTRA/SANTA CRUZ/TORTUGA BAY
    Arrivo all’aeroporto di Baltra e trasferimento a Puerto Ayora sull’isola di Santa Cruz. Check in nell’hotel prescelto. Pranzo e partenza per la visita di Tortuga Bay. La spiaggia si raggiunge percorrendo a piedi un comodo sentiero in mezzo alla tipica vegetazione di quest’isola delle Galapagos; all’arrivo dopo circa 45 minuti di cammino si apre una splendida vista: una spiaggia di sabbia bianca dove sarà possibile bagnarsi in compagnia di tartarughe marine, mante e iguane marine. Rientro a Puerto Ayora Cena in ristorante e pernottamento.

    2° giorno BARTOLOME o SEYMOUR o PLAZA o SANTA FE (colazione, pranzo)
    Dipendendo dalla disponibilità sarà proposta al momento della conferma una delle seguenti visite:
    BARTOLOME - Sbarco asciutto. Trasferimento al Canale di Itabaca, imbarco e partenza per Bartolome. E’ una delle isole più giovani dell’arcipelago ed ha una superficie di circa 1.2 kmq. L’isola offre uno dei panorami più spettacolari delle Galapagos. Dalla cima del suo vulcano spento oltre che alle due spiagge ed il famoso Pinnacle Rock, si potranno ammirare parecchie isole circostanti. Pranzo a bordo. Nel pomeriggio sbarco bagnato su una spiaggia (il gommone vi lascerà a pochi metri dalla spiaggia si dovrà camminare un po’ nell’acqua). Rientro a Santa Cruz. Cena libera e pernottamento.
    SEYMUR - Sbarco asciutto. trasferimento al Canale di Itabaca e partenza per Seymur Nord, una piccolo isola vicina a Baltra. L’isola è coperta da una vegetazione di arbusti, ha una superficie de 1.9 kmq e un altitudine massima di 28 metri. Qui vivono delle importanti colonie di sule dalle zampe azzurre, fregate e gabbiani dalla coda di rondine. Pranzo a bordo. Rientro a Santa Cruz. Cena libera e pernottamento.
    PLAZA - Sbarco asciutto. Trasferimento al Canale di Itabaca. É una piccola isola situata a est di Santa Cruz. Ha una superficie di 0.13 kmq e un’altitudine massima di 23 m. Cosparsa da un manto di vegetazione rossa è habitat di Otarie, Iguane di terra e gabbiani dalla coda di rondine. Da un lato l’isoletta si affaccia su di un canale dove il mare è tranquillo, mentre dal lato opposto il panorama cambia completamente: l’oceano si abbatte con tutta la sua forza su di un’alta scogliera. Possibilità di fare snorkeling in una zona di mare tranquillo. Pranzo a bordo. Rientro a Santa Cruz. Cena libera e pernottamento.
    SANTA FE - Sbarco bagnato. Trasferimento al molo di Puerto Ayora Santa Fé (Barrington): intitolata all'omonima città spagnola, ha una superficie di 24 km² ed un'altitudine massima di 259 metri sul livello del mare. Santa Fé ospita una foresta di cactus Opuntia e di Palo Santo. Le sue corrugate scogliere offrono riparo a gabbiani a coda di rondine, uccelli tropicali dal becco rosso e procellarie. A Santa Fé si vive una colonia di leoni marini e vengono spesso avvistate le iguane di terra e le lucertole della lava. L'isola ha una laguna frequentata da tartarughe ed acque calme. Possibilità di fare snorkeling. Pranzo a bordo. Rientro a Santa Cruz. Cena libera e pernottamento.

    3° giorno TOUR DI BAIA (parte alta dell’isola)/CRATERI GEMELLI (colazione)
    Tour di Baia. Ci si imbarca e si va in direzione Baia Academia a Santa Cruz. Visita alla loberia, un piccolo isolotto dove si può nuotare e fare snorkelling insieme ai leoni marini (esperienza unica). Si conosceranno luoghi come il Canale dell'Amore, il canale degli squali, i crepacci e la spiaggia dei cani. Si potranno vedere squali, leoni marini, sule dalle zampe azzurre e iguane. Il tour ha una durata di 3 ore approssimativamente. Pranzo libero Partenza per la visita della parte alta dell’Isola con i suoi crateri gemelli. Due grandi buchi circolari simili a crateri. All'inizio si pensava che fossero due crateri, in seguito si è scoperto che si tratta di due collassamenti della crosta terrestre. La lava che ha provato ad uscire all'esterno, senza riuscirci, ha formato due grosse bolle d'aria nel sottosuolo. In seguito la crosta terrestre, con il peso della vegetazione e' collassata formando questi grossi buchi simili a crateri. La vegetazione circostante e' lussureggiante e piena di uccelli endemici. Si prosegue per la visita di una fattoria dove assieme alle mucche d’allevamento, vivono allo stato libero le tartarughe giganti. Breve passeggiata nella fattoria: In gran parte delle isole le tartarughe erano quasi estinte. I marinai delle navi di passaggio le raccoglievano per avere a bordo carne fresca: Difatti le tartarughe possono vivere molto tempo senza mangiare e senza bere. Ora dopo la dichiarazione del Parco Nazionale Galapagos, gli addetti al parco le allevano nella stazione Charles Darwin fino a tre anni per poi lasciarle libere. Questi allevamenti servono per far si che i nuovi predatori introdotti dall’uomo, soprattutto i cani e gatti selvatici, non le mangino quando sono ancora piccole e con il guscio tenero. In realtà uno dei più grandi problemi delle Galapagos non è tanto il turismo, quanto la presenza sulle isole di animali non endemici. Le specie endemiche si sono trovate improvvisamente a competere sul territorio con altri animali sconosciuti e contro i quali non avevano sviluppato nessun tipo di difesa. Così facendo la popolazione delle tartarughe è tornata ad essere numerosa: La vostra guida vi spiegherà nei dettagli tutte le attività che i ricercatori del parco stanno facendo per conservare questo paradiso. Cena libera e pernottamento.

    4° giorno BARTOLOME o SEYMOUR o PLAZA o SANTA FE (colazione, pranzo)
    Dipendendo dalla disponibilità sarà proposta al momento della conferma una delle visite descritte nel 02° giorno.

    5° giorno GALAPAGOS (colazione)
    In tempo utile trasferimento in aeroporto e termine dei servizi.

  • Quote per persona - solo tour
    partenze tutti i giorni
    guide condivise spagnolo/inglese
     Cat. hotel  doppia Suppl. singola
    Turistica 1.405 153
    superior 1.554 415
    prima 1.928 770

     

    Incluso: Pernottamento in hotel della categoria prescelta con prima colazione - escursioni descritte nel programma con guida condivisa spagnolo/inglese - assicurazione medico bagaglio (€ 500 per bagaglio – € 10. 000 medico)

     

    INFORMIAMO CHE GLI HOTEL DI CLASSE TURISTICA ALLE GALAPAGOS SONO SPARTANI, ANCHE QUELLI SUPERIOR NON SONO SEMPRE PARAGONABILI AI NOSTRI STANDARD. SE SIETE PARTICOLARMENTE ESIGENTI O IN VIAGGIO DI NOZZE E’ CONSIGLIABILE PRENOTARE IN PRIMA CATEGORIA.

     

  • Ecuador - Informazioni Utili


    Passaporto e visto: È sufficiente il passaporto valido per almeno 6 mesi oltre la data d’ingresso. Non è necessario il visto.
    lingua: La lingua parlata in Ecuador è lo spagnolo castigliano.
    vaccinazioni: Nessuna vaccinazione è obbligatoria. E’ vivamente raccomandate quella contro la febbre gialla e la profilassi antimalarica per le persone che effettuano escursioni nella selva amazzonica. Ricordiamo che nel circuito andino si raggiungono altitudini rilevanti, si consiglia quindi di consultare il proprio medico in proposito, soprattutto chi soffre di problemi cardiocircolatori o respiratori. Si consiglia di non dimenticare un repellente per gli insetti, una buona crema solare e un disinfettante intestinale.
    Fuso orario: L’ora di Quito è in ritardo di 6 ore rispetto a quella di Roma. Durante il periodo dell’ora legale la differenza sale a 7 ore. Le Isole Galapagos sono invece 7 ore indietro rispetto all’ora di Roma, 8 ore durante il periodo dell’ora legale.
    Clima: L’Ecuador è un paese tropicale (a cavallo dell’Equatore) che offre un clima molto vario, dovuto alla topografia del suo territorio. Sulla costa e alle Isole Galapagos il clima è caratterizzato da una stagione calda e umida (circa 30°) da gennaio alla fine di aprile, con improvvisi acquazzoni. Da maggio a dicembre le temperature scendono di qualche grado (25°- 27°) e le piogge sono rare, anche se il cielo è spesso nuvoloso e grigio, specialmente in luglio e agosto. Negli Altipiani Andini la stagione secca va da giugno alla fine di settembre, con le stesse caratteristiche della stagione sulla costa. Nella stagione umida le precipitazioni sono molto frequenti, specialmente nel mese di aprile. Le temperature oscillano tutto l’anno tra massime di 20°- 22° e minime di 7° 8°. La regione amazzonica è caratterizzata da un clima tropicale caldo-umido con temperature diurne attorno ai 30°C. In genere i mesi più secchi sono da dicembre a marzo, mentre quelli più piovosi vanno da aprile ad agosto. Le piogge comunque sono pressoché presenti tutto l’anno, specialmente al pomeriggio e alla sera.
    valuta: Dal 2000 la moneta in corso in Ecuador è il Dollaro Americano.
    Cucina: Llapingachos: frittelle di patate e formaggio, spesso servite con la fritada,carne di maiale fritta o arrosto a pezzettini. Locro: zuppa densa preparata in genere con patate e mais, accompagnata da avocado o formaggio. Seco: stufato di carne servito con contorno di riso. Può essere de gallina (di gallina), de res (di manzo), de chivo (di capra) o de corsero (di agnello). Churrasco: fettina di manzo fritta con una o due uova anch’esse fritte, verdure (solitamente barbabietole, carote e fagioli lessi), patate fritte, una fettina di avocado e una di pomodoro, riso.
    elettricità: 110 volts. Consigliamo di munirsi di adattatore di tipo americano.

    Località raggiunte dal tour

    Galapagos
    Descrizione: Le Isole Galapagos, di origine vulcanica, sono situate a circa 1.000 chilometri a ovest delle coste dell’Ecuador e attraversate dall’Equatore. L’arcipelago fu scoperto nel 1535 e prese il suo nome dalla presenza della testuggine gigante (galapago); trecento anni dopo Charles Darwin vi soggiornò per 5 settimane e raccolse importanti prove per dimostrare la sua teoria sull’evoluzione. Oggi è famoso in tutto il mondo per il suo patrimonio faunistico senza eguali al mondo. Le isole abitate sono cinque e la popolazione è di circa 17.000 persone, delle quali più della metà vive a Puerto Ayora, la città più importante delle Galapagos sull’isola di Santa Cruz. La popolazione vive di turismo, pesca e agricoltura. Nel 1959 venne dichiarato Parco Nazionale e poco tempo dopo iniziò la costruzione della Stazione Scientifica Charles Darwin. Il Parco Nazionale è regolato da severe norme e i turisti, che visitano le isole a bordo di barche e navi da crociera, devono attenersi scrupolosamente a queste norme, per non disturbare e arrecare danni a questo inestimabile tesoro naturalistico e poterlo preservare intatto nel tempo