Tour Ecuador
Condividi su:

guide spagnolo/inglese

  • Descrizione

    M/Y LEGEND
    Una nave crociera per 100 passeggeri. La nave M/Y Galapagos Legend ha tutte le comodità di una nave crociera, anche se sufficientemente piccolo per questa intima esperienza con la natura. Naturalmente lo spazio di una sala extra, offre comfort aggiunto nelle nostre cabine con moquette e aria condizionata, con le loro installazioni private che forniscono acqua fresca, calda e fredda, ed altre comodità che renderanno la sua visita alle Isole Galapagos l’avverarsi di un sogno

  • itinerario

    01 giorno Baltra
    Arrivo all’aeroporto di Baltra. Incontro con la guida naturalistica e trasferimento in bus al molo (circa 10 minuti). Imbarco sulla M/V Galapagos Legend. POMERIGGIO - Playa Bachas (Santa Cruz) Sbarco in acqua (bagnato) sul lato nord di Santa Cruz; dietro la spiaggia si trovano due piccoli laghetti con fenicotteri, iguane, uccelli costieri, fringuelli di Darwin, tordi e gabbiani. Molto interessante la vegetazione nativa endemica, mangrovie rosse e nere, cespugli di sale e molto altro ancora. Questa spiaggia è uno dei principali siti di nidificazione delle tartarughe marine dell’arcipelago. In media la tartaruga depone circa 70 uova da 3 a 4 volte per poi sospendere la riproduzione per 3-5 anni. In questo luogo paradisiaco troveremo anche i resti di una chiatta della marina statunitense affondata nel secolo scorso quando, durante la seconda guerrra mondiale, Baltra era base navale. La spiaggia deve il suo nome proprio a questa chiatta, in inglese barges – parola che la popolazione aveva difficoltà a pronunciare e che venne trasformata in “Bachas”. Livello di difficoltà: facile Tipo di terreno: sabbioso Durata: 1 ora di camminata / 1 ora di snorkeling o nuoto

    02 giorno Puerto Egas (Santiago)
    Sbarco bagnato sulla spiaggia di sabbia scura (cenere vulcanica) visitata da Darwin nel 1835. La prima parte del percorso è costituito da cenere vulcanica. Poi il terreno roccioso diventa parzialmente irregolare e la roccia basaltica disegna il litorale. Santiago è l’unico luogo dal terreno davvero suggestivo dalle coste stratificate. Sede di una varietà di uccelli stanziali e migratori, tra cui il bizzarro Giallo-Incoronato Nitticora, ed un’incredibile fauna marina tra cui aragoste, stelle e iguane marine che si cibano su letti di alghe al fianco di stupendi granchi colorati Sally Light foot. Le colonie di foche endemiche che nuotano in piscine di acqua fredda formate da rocce vulcaniche sono davvero uno spettacolo incredibile. Difficoltà: media Tipo di terreno: la prima parte piano, seconda parte semi rocciosa Durata: 1 ora e 30 minuti di camminata / 1 ora di snorkeling POMERIGGIO – Isola Rábida Sbarco in acqua (bagnato). La spiaggia di formazione vulcanica è di colore rosso scuro e frequentata da otarie. È considerato il centro geografico delle Galapagos poiché ha la maggior varietà di rocce vulcaniche delle isole. Da luglio a settembre è un buon periodo per osservare la nidificazione dei pellicani marroni tra gli arbusti salati. Si possono osservare anche i “piqueros” e 9 specie di fringuelli di Darwin. Livello di difficoltà: facile Tipo di terreno: sabbioso - pianeggiante Durata: 90 min. di camminata/1 ora di snorkeling/1 ora in barca

    03 giorno Bahía Urbina (Isabela)
    Sbarco in acqua su una spiaggia nera vulcanica. A seconda della stagione si possono trovare le tartarughe, iguane terrestri e gli insoliti cormorani terrestri. Dopo una breve passeggiata si potrà godere dello snorkeling tra tartarughe marine, leoni marini e un certo numero di pesci rossi. La coloratissima vegetazione attira molti insetti, uccelli e rettili. Tempo per esplorare la barriera corallina, risultato di attività vulcanica con splendida vista del vulcano Alcedo. Durante la navigazione da Bahia Urbina al Tago Cove nella stagione fredda (da maggio a dicembre) è possibile vedere le balene. Livello di difficoltà: intermedio Tipo di terreno: piano Durata: 1 ora e 30 min di camminata / 1 ora di snorkeling. POMERIGGIO - Caleta Tagus (Isabela) Approdo asciutto sull'isola più grande delle Galapagos dove scopriremo come l'eruzione dei suoi 5 vulcani l’hanno costituita. Il sentiero conduce al cratere laguna Darwin. Vista mozzafiato di campi di lava e formazioni vulcaniche. Qui sarà possibile avvistare varie speci di uccelli come la Poiana delle Galapagos, fringuelli di terra e di albero, pigliamosche e capinere gialle. Rientro in canoa lungo la costa piena di vita marina dove si ammira una varietà di uccelli marini come le sule, i cormorani, una grande colonia di pinguini delle Galapagos di soli 35 cm, l'unica specie al mondo che raggiunge l'emisfero settentrionale dell'Ecuador. Questi pinguini sono monogami e depongono le loro uova in piccole crepe di lava vicino a riva nelle parti più basse dell’isola. La popolazione di pinguini sull'isola raggiunge le 2.000 unità di cui molte vivono nella parte occidentale di Isabela. Altre sono sparse nel sud dell'isola. Infine, avremo la possibilità di fare snorkeling in acque profonde. Si ritiene che i pirati del XIX secolo abbiano lasciato graffiti o scritte come segno del loro passaggio sull'isola... testimonianza intrigante del passato dell’isola. Livello di difficoltà: intermedio Tipo di terreno: ripido Durata: 2 ora di camminata / 40 minuti di canoa / 1 ora di snorkeling in acque profonde

    04 giorno: Punta Espinosa (Fernandina)
    Punta Espinosa è l’unico punto di Fernandina da cui si potrà vedere l’Isola Isabela attraverso il Canale di Bolivar, un’area che vanta una grande diversità endemica e fauna delle Galapagos. Si potranno osservare esemplari delle più lunghe iguane di origini primitive mentre giocano con leoni marini e granchi. La visita offre l’occasione per vedere cormorani atteri nel loro luogo di nidificazione, pinguini delle Galapagos e il “Re” dei predatori dell’arcipelago: il falco delle Galapagos. Le formazioni di lava “Pao-hoe-hoe” e “AA” coprono la maggior parte del terreno. La vegetazione è scarsa, ma possiamo trovare il cactus Brachycereus e zone lungo la costa ricoperte da mangrovie. Difficoltà: media Tipo di terreno: roccioso Durata: 2 ore di camminata /1 ora di snorkeling POMERIGGIO - Punta Vicente Roca (Isabela) Punto Vicente è un promontorio con due insenature protette su entrambi i lati dei resti di un cono di tufo. Uno di loro, il Canale di Bolivar (uno dei più ricchi ecosistemi marini di tutto il mondo) è accessibile dal mare da passaggi idrici sotterranei; si tratta di un luogo eccellente per l’immersione in acque profonde. In questa parte delle isole Galapagos, il flusso delle correnti d'acqua fredda proveniente da Ovest, offrono un abbondante approvvigionamento di cibo per molte specie marine come pesci pipistrello dalle labbra rosse, cavallucci marini, pesci rana e polpi; il pesce sole e il pesce luna sono stati avvistati anche in prossimità delle pareti di roccia. È piuttosto comune vedere gruppi di delfini, leoni marini e tonni che vengono a cibarsi in queste acque. Le formazioni geologiche sono davvero impressionanti: una scogliera offre l'ambiente ideale per un giro in barca lungo la costa, dove si può vedere una grande varietà di uccelli marini e uccelli costieri, come ad esempio: sule, pellicani marroni, pinguini, cormorani delle Galapagos. Inoltre, nella stagione fredda (da maggio a dicembre), durante la navigazione da Punta Vicente Roca a Punta Espinosa, è possibile osservare le balene. Difficolta: intermedio Tipo di terreno: ripido Durata: 1 ora di snorkeling e 1 ora di canoa

    05 giorno Highlands - Riserva Tartarughe (Santa Cruz)
    Sbarco asciutto. Percorso di 45 minuti in macchina ci porterà sulla parte alta dell’isola di Santa Cruz, che si trova a nord-ovest di Puerto Ayora, dove si trova una riserva naturale di tartarughe giganti. Questi enormi rettili che troverete lungo il percorso boscoso possono pesare tra i 250 ei 300 kg e possono vivere fino a 150-200 anni. L’esperienza di avvicinarsi tanto a loro, nel loro ambiente è senza dubbio un’avventura indimenticabile. Lungo questo percorso si potranno ammirare i contrasti dell’isola grazie alla varietà che offre questo ecosistema unico al mondo. Si potranno osservare diverse specie di uccelli tra cui fringuelli di terra e di albero e uccelli pigliamosche. Difficoltà: facile Tipo di terreno: pianeggiante, a volte fangoso (a seconda delle piogge) Durata: 45 minuti in bus / 1 ore e 30 minuti di camminata. Al termine della visita, trasferimento in aeroporto per il volo di rientro.

    Località: GALAPAGOS
  • Quote per persona - solo crociera
    partenze tutti i  giovedì 
    guide condivise spagnolo/inglese

     Cat. cabina  doppia
    standard superior 2.554
    junior suite 2.911
    balcony suite 3.438

    incluso: Crociera condivisa con altri passeggeri - Sistemazione nella cabina prescelta con a/c e servizi privati - ponti esterni per osservazione di flora e fauna - confortevoli zone coperte con finestre panoramiche e aria condizionata - Tutti i pasti a bordo - cocktail di benvenuto e di arrivederci – barbecue - caffetteria/thè 24 ore su 24 - Due escursioni giornaliere (in gommone) alle isole previste - guide multilingue inglese/spagnolo - spiegazioni giornaliere - lezioni e attività a bordo - assicurazione medico/bagaglio - kit da viaggio

    non incluso: Attività facoltative (a pagamento) di diving, snorkeling, kayak - Tassa Parco Nazionale Galapagos: USD 100,00 per persona da pagare in loco - CGG Migration Control Card: USD 20,00 per persona da pagare in loco - Mance – extra - spese di carattere personale – Bevande

    NOTA IMPORTANTE: All’atto della prenotazione si dovrà versare un deposito (non rimborsabile) pari a € 700,00 per persona. Il Saldo totale dovrà essere versato entro e non oltre 65 giorni rima della partenza. Condizione “HOD” (High occupancy departure): nel caso la crociera raggiungesse lo stato HOD, l’armatore si riserva il diritto di richiedere un deposto extra (sempre non rimborsabile) o il pagamento totale della crociera. Qualora la notifica HOD non fosse accettata, la pratica sarà prenotata con priorità 2: ciò significa che la prenotazione potrà NON essere confermata in caso di eccessiva richiesta di prenotazioni
  • Ecuador - Informazioni Utili


    Passaporto e visto: È sufficiente il passaporto valido per almeno 6 mesi oltre la data d’ingresso. Non è necessario il visto.
    lingua: La lingua parlata in Ecuador è lo spagnolo castigliano.
    vaccinazioni: Nessuna vaccinazione è obbligatoria. E’ vivamente raccomandate quella contro la febbre gialla e la profilassi antimalarica per le persone che effettuano escursioni nella selva amazzonica. Ricordiamo che nel circuito andino si raggiungono altitudini rilevanti, si consiglia quindi di consultare il proprio medico in proposito, soprattutto chi soffre di problemi cardiocircolatori o respiratori. Si consiglia di non dimenticare un repellente per gli insetti, una buona crema solare e un disinfettante intestinale.
    Fuso orario: L’ora di Quito è in ritardo di 6 ore rispetto a quella di Roma. Durante il periodo dell’ora legale la differenza sale a 7 ore. Le Isole Galapagos sono invece 7 ore indietro rispetto all’ora di Roma, 8 ore durante il periodo dell’ora legale.
    Clima: L’Ecuador è un paese tropicale (a cavallo dell’Equatore) che offre un clima molto vario, dovuto alla topografia del suo territorio. Sulla costa e alle Isole Galapagos il clima è caratterizzato da una stagione calda e umida (circa 30°) da gennaio alla fine di aprile, con improvvisi acquazzoni. Da maggio a dicembre le temperature scendono di qualche grado (25°- 27°) e le piogge sono rare, anche se il cielo è spesso nuvoloso e grigio, specialmente in luglio e agosto. Negli Altipiani Andini la stagione secca va da giugno alla fine di settembre, con le stesse caratteristiche della stagione sulla costa. Nella stagione umida le precipitazioni sono molto frequenti, specialmente nel mese di aprile. Le temperature oscillano tutto l’anno tra massime di 20°- 22° e minime di 7° 8°. La regione amazzonica è caratterizzata da un clima tropicale caldo-umido con temperature diurne attorno ai 30°C. In genere i mesi più secchi sono da dicembre a marzo, mentre quelli più piovosi vanno da aprile ad agosto. Le piogge comunque sono pressoché presenti tutto l’anno, specialmente al pomeriggio e alla sera.
    valuta: Dal 2000 la moneta in corso in Ecuador è il Dollaro Americano.
    Cucina: Llapingachos: frittelle di patate e formaggio, spesso servite con la fritada,carne di maiale fritta o arrosto a pezzettini. Locro: zuppa densa preparata in genere con patate e mais, accompagnata da avocado o formaggio. Seco: stufato di carne servito con contorno di riso. Può essere de gallina (di gallina), de res (di manzo), de chivo (di capra) o de corsero (di agnello). Churrasco: fettina di manzo fritta con una o due uova anch’esse fritte, verdure (solitamente barbabietole, carote e fagioli lessi), patate fritte, una fettina di avocado e una di pomodoro, riso.
    elettricità: 110 volts. Consigliamo di munirsi di adattatore di tipo americano.

    Località raggiunte dal tour

    Galapagos
    Descrizione: Le Isole Galapagos, di origine vulcanica, sono situate a circa 1.000 chilometri a ovest delle coste dell’Ecuador e attraversate dall’Equatore. L’arcipelago fu scoperto nel 1535 e prese il suo nome dalla presenza della testuggine gigante (galapago); trecento anni dopo Charles Darwin vi soggiornò per 5 settimane e raccolse importanti prove per dimostrare la sua teoria sull’evoluzione. Oggi è famoso in tutto il mondo per il suo patrimonio faunistico senza eguali al mondo. Le isole abitate sono cinque e la popolazione è di circa 17.000 persone, delle quali più della metà vive a Puerto Ayora, la città più importante delle Galapagos sull’isola di Santa Cruz. La popolazione vive di turismo, pesca e agricoltura. Nel 1959 venne dichiarato Parco Nazionale e poco tempo dopo iniziò la costruzione della Stazione Scientifica Charles Darwin. Il Parco Nazionale è regolato da severe norme e i turisti, che visitano le isole a bordo di barche e navi da crociera, devono attenersi scrupolosamente a queste norme, per non disturbare e arrecare danni a questo inestimabile tesoro naturalistico e poterlo preservare intatto nel tempo