Tour Marche
Condividi su:

visite private nelle città

  • città

    Ascoli Piceno - Fermo - Offida - Cossignano - Montalto Marche - Carassai - Montefiore dell'Aso - Ripatransone - Monsampolo - Acquaviva Picena - San Benedetto del Tronto

    Località: ASCOLI PICENO / FERMO / OFFIDA / COSSIGNANO / MONTALTO MARCHE / CARASSAI / MONTEFIORE DELL'ASO / RIPATRANSONE / MONSANPOLO / ACQUAVIVA PICENA / SAN BENEDETTO DEL TRONTO
  • itinerario

    01 giorno ASCOLI PICENO/FERMO/OFFIDA
    In mattinata arrivo ad Ascoli Piceno, incontro con la guida locale e visita della città del travertino e delle cento torri, percorrendo il suo affascinante e vasto centro storico attraverserete piazze, chiese e palazzi storici, immancabile sarà una sosta a Piazza del Popolo considerata tra le più belle al mondo, dove si affaccia uno dei caffè storici d’Italia, il caffè Meletti. Sempre nel centro della città, effettuerete una degustazione di olive all’ascolana e cremini fritti di produzione artigianale. Nel pomeriggio trasferimento con mezzi propri verso Fermo, per ammirare la rinascimentale Piazza del Popolo, la Sala del Mappamondo e le Cisterne romane che rappresentano un complesso archeologico di 2.200 metri quadri, unico nelle Marche. La loro costruzione, risalente al I sec. d.C. e attribuita a Cesare Ottaviano Augusto. Al termine visita di Offida, inserita nel circuito dei borghi più belli d’Italia, racchiusa da mura di cinta risalenti al XV secolo nota anche per la laboriosa e paziente arte del delicato merletto al tombolo. Al termine sistemazione in hotel. Pernottamento

    02 giorno COSSIGNANO/MONTALTO MARCHE/CARASSAI/MONTEFIORE DELL’ASO/RIPATRANSONE (colazione)
    Oggi percorrerete un percorso ad anello alla scoperta dei borghi più belli del Piceno. La prima sosta sarà a Cossignano, detto l’ombelico del Piceno con il suo centro storico a 400 metri sul livello del mare, l’itinerario proseguirà per Montalto Marche dove, nel centro storico, potrete ammirare il Duomo dedicato a Santa Maria Assunta; alle pendici del borgo invece, troverete il Mulino di Sisto V, lungo la strada che vi condurrà a Carassai, altro borgo che merita sicuramente una breve visita. Nel pomeriggio arriverete a Montefiore dell’Aso per la visita al Polo Museale di San Francesco, complesso conventuale risalente al XIII secolo. L’ultima tappa sarà Ripatransone, borgo che ha ottenuto la bandiera arancione del T.C.I., il belvedere del piceno, nel suo centro storico si trova il vicolo più stretto d’Italia (43 cm). Al termine rientro in hotel. Pernottamento.

    03 giorno MONSAMPOLO/ACQUAVIVA PICENA/SAN BENEDETTO DEL TRONTO (colazione)
    Al mattino trasferimento con mezzi propri a Monsanpolo, alle cui pendici troverete il Museo della Cripta, con le Mummie di Monsampolo, scoperte durante i lavori di restauro della Chiesa di Santa Maria Assunta. Proseguimento sempre con i mezzi propri per Acquaviva Picena, romantico paesino sdraiato sul crinale che unisce due colli, merita sicuramente una visita alla fortezza medievale. Nel pomeriggio sosta in una nota azienda vinicola per una breve visita libera al vigneto, alla bottaia e per una degustazione dei più famosi vini della zona: Pecorino, Passerina, Rosso Piceno. Al termine non può mancare una passeggiata nel lungomare delle Palme di San Benedetto del Tronto. Termine dei nostri servizi.

  •  

    Tour Il sud e i suoi borghi
    partenze giornaliere
    quote per persona

    n. persone

    doppia

    minimo 2/3 persone

    240

    minimo 4 persone

    215

    Incluso: 2 notti in hotel 4 stelle con prima colazione - visita di Ascoli Piceno con guida privata di circa 3 ore - degustazione olive all’ascolana e cremini fritti - visita libera in cantina e degustazione il terzo giorno – assicurazione medico/bagaglio

    Non incluso: tassa di soggiorno – carburante – ingressi – pasti non espressamente indicati – mance

    supplementi:
    - Pasqua/25 Aprile/01 maggio € 33 per persona
    - luglio/settembre € 47 per persona
    - agosto € 60 per persona

     

  • Marche - Informazioni Utili


    Località raggiunte dal tour

    Offida
    Descrizione: Posto su uno sperone roccioso, il borgo è racchiuso dalle mura castellane del XV sec. Da visitare il monumento alle Merlettaie, raffigurante tre generazioni di donne alle prese con la lavorazione del merletto a tombolo, tuttora molto diffusa. Non è difficile, passeggiando nel centro storico, intravedere delle case signore intente al lavoro con i piccoli fuselli di legno. Il cuore del borgo è Piazza del Popolo sulla quale si affacciano edifici di diversi stili e materiali: il Palazzo Comunale, con la sua loggetta di tredici colonne in travertino, lo splendido Teatro del Serpente Aureo, costruito nell’’800 e ricco di stucchi e intagli dorati, la Chiesa della Collegiata che presenta una facciata dallo stile composito. Ma forse, l’edificio di culto più importante è posizionato su una rupe dalle pareti scoscese; si tratta della Chiesa di Santa Maria della Rocca, imponente architettura romanico-gotica in cotto, costruita nel 1330 su una preesistente chiesetta longobarda; al suo interno si ammirano i bellissimi affreschi del Maestro di Offida, del XIV sec. Ma il borgo offre anche eccellenze enogastronomiche locali: da non perdere infatti il chichì ripieno (focaccia con tonno, alici, capperi e peperoni), i “funghetti” (dolcetti a base di anice) accompagnati dai vini Terre di Offida DOC e Offida DOCG.